Gorgio Tagliani – Coordinatore settore ortoflorovivaistico

<<Buongiorno, sono Giorgio Tagliani, coordinatore del settore agricolo florovivaistico di ENAC Lombardia CFP Canossa sede di Brescia, presento l’esperienza di Rubens Zattera, ex allievo del quarto anno in sistema duale del corso per Tecnico Agricolo.
Il percorso dell’allievo è testimonianza reale del concretizzarsi di un vero successo formativo e dimostrazione della validità ed efficacia del potenziamento dell’alternanza scuola lavoro ai fini di un effettivo collocamento professionale.
L’esperienza del nostro studente indica con chiarezza quanto sia preconcetta l’opinione, pur diffusa, che la formazione professionale limiti le opportunità a livello scolastico culturale.
Dopo la scuola secondaria di primo grado Rubens Zattera, spronato dalla passione per la natura ed il verde, sceglie il settore agricolo. Frequenta un istituto agrario della città ma, dopo alcuni insuccessi formativi, abbandona la scuola. A settembre 2015 è iscritto presso il nostro ente al secondo anno del corso triennale per operatore agricolo. Il giovane riprende entusiasmo e consegue, l’anno successivo, la qualifica professionale con il massimo dei voti. Questo gli vale, da parte di Regione Lombardia, una borsa di studio di dote merito che lo porta nel lontano Laos ad approfondire le metodiche della coltivazione del riso e la tematica della riforestazione della giungla.
Spinto dall’interesse per il settore, si iscrive al quarto anno in sistema duale del settore florovivaistico ed ottiene il diploma tecnico professionale di “Tecnico Agricolo”. Ancora una volta raggiunge il massimo dei voti discutendo in sede d’esame un project work sulla possibilità tecnica di creare un impianto ecosostenibile attraverso un sistema aquaponico.
A luglio 2018, appena diplomatosi, Rubens viene assunto a tempo indeterminato nell’azienda florovivaistica, che già lo aveva apprezzato nei periodi di alternanza scuola-lavoro.
L’allievo non si ferma e diviene studente-lavoratore: per l’A.s. 2018 2019 si iscrive al V anno del sistema dell’Istruzione presso un istituto agrario della provincia, per il conseguimento del Diploma di Maturità in servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale.
Questa vicenda dimostra come, la formazione professionale, potenziata dall’alternanza scuola-lavoro in sistema duale, non chiuda strade ma spalanchi orizzonti.
Grazie per l’attenzione, lascio la parola a Rubens Zattera>>

 

Rubens Zattera – Ex allievo del CFP Canossa Brescia

<<Buon pomeriggio a tutti. Come accennato dal prof. Tagliani, l’apprendimento in sistema duale che ho potuto sperimentare direttamente, mi ha portato ad ottenere un ampliamento delle competenze e degli orizzonti, consentendomi così di affacciarmi al mondo lavorativo con prontezza e preparazione, sfruttando l’esperienza maturata soprattutto attraverso l’esecuzione di compiti di realtà.
Abbattuto dai precedenti insuccessi, la diversa metodologia formativa caratterizzata anche dalla possibilità di alternare formazione in aula ed in azienda, mi ha spronato a mettermi in gioco facendomi così appassionare ancor di più al mio percorso di studi.
Questa ritrovata voglia di “imparare facendo” mi ha permesso di dare vita ad un concreto progetto, che ho potuto presentare in sede d’esame, permettendomi di ottenere numerosi risultati positivi tra i quali, il più importante, la certezza di un posto di lavoro stabile a tempo indeterminato.
La mia attuale occupazione mi consente di arricchire il mio bagaglio culturale giorno dopo giorno, questo grazie anche ai miei datori di lavoro i quali continuando con il modello di azienda madrina mi concedono di sviluppare ulteriori nozioni di settore, relative all’acquisizione di patentini di idoneità, come ad esempio, l’abilitazione all’utilizzo di prodotti fitosanitari stimolando in me nuovi apprendimenti che vanno ulteriormente a completare la mia professionalità.
Pietra miliare del mio percorso, a cui tengo particolarmente, è stata la stesura del mio project work, dal titolo “The raft project”, il quale dimostra l’utilità dell’impiego dell’acquaponica ovvero una coltura ecosostenibile basata su un micro-ecosistema di pesci e piante.
Ho inoltre avuto la possibilità, come detto, di cimentarmi in un viaggio d’approfondimento grazie alle mie valutazioni ed alla dote merito della Regione Lombardia che mi ha portato negli angoli più remoti del Laos a studiare la coltura del riso e le possibili metodiche di salvaguardia dell’ecosistema laotiano, attualmente sfruttato. Questa possibilità ha saputo inoltre donarmi un rinnovato punto di vista riguardante la mia vita e le incommensurabili emozioni da scoprire che essa ci dona.
Concludendo terrei a sottolineare come tale percorso formativo, abbia permesso ad un normale ragazzo di mettere i primi mattoni per la sua vita futura, non solo in ambito lavorativo ma bensì anche formativo, infatti, la mia più grande ambizione è quella di potermi un giorno laureare per coronare così la mia carriera scolastica.
Grazie ancora ad ENAC Lombardia CFP Canossa per le opportunità concessemi e a voi tutti per l’attenzione>>

CategorySenza categoria