• Tecnico di Cucina

    Obiettivi del corso

    Il Tecnico di cucina interviene con autonomia, nel quadro di azione stabilito e delle specifiche assegnate, esercitando il presidio del processo di preparazione pasti attraverso la l’individuazione delle risorse materiali e tecnologiche, la predisposizione delle condizioni e l’organizzazione operativa, l’implementazione di procedure di miglioramento continuo, il monitoraggio e la valutazione del risultato, con assunzione di responsabilità relative alla sorveglianza di attività esecutive svolte da altri.
    La formazione tecnica nell’utilizzo di metodologie, strumenti e informazioni specializzate gli consente di svolgere attività relative alla preparazione pasti, con competenze relative all’analisi del mercato e dei bisogni della committenza, alla predisposizione dei menù, alla cura ed elaborazione di prodotti cucinati e piatti allestiti.

    Competenze sviluppate nel corso di quarto anno

    Professionali:

    • Gestire le fasi di lavoro, sulla base degli ordini, coordinando l’attività di reparto
    • Identificare situazioni di rischio potenziale per la sicurezza, la salute e l’ambiente nel luogo di lavoro, promuovendo l’assunzione di comportamenti corretti e consapevoli di prevenzione
    • Definire le esigenze di acquisto, individuando i fornitori e gestendo il processo di approvvigionamento
    • Formulare proposte di prodotti/servizi, interpretando i bisogni e promuovendo la fidelizzazione del cliente
    • Predisporre menù in riferimento alle caratteristiche organolettiche e merceologiche delle materie prime ed alla tipicità del prodotto
    • Curare l’elaborazione dei piatti, con applicazione di tecniche innovative e creative
    Di base:
    • Competenza linguistica – lingua italiana
    • Competenza linguistica – lingua straniera
    • Competenza matematica, scientifico-tecnologica
    • Competenza storico, socio-economica

    Titolo rilasciato al termine del percorso

    Alla conclusione del percorso è previsto un esame di diploma per il rilascio dell’Attestato di Diploma professionale (IV livello EQF) valido su tutto il territorio nazionale.

     

    Requisiti di accesso e modalità di iscrizione

    Il corso si rivolge a ragazzi in possesso della qualifica triennale coerente con il percorso di questo anno ovvero: possesso della qualifica triennale di Operatore della ristorazione – preparazione pasti

    Per le iscrizioni è possibile rivolgersi direttamente alla segreteria della sede del corso a partire dal mese di giugno dell’anno di riferimento.

     

    Costi

    I corsi sono gratuiti grazie al cofinanziamento del Fondo Sociale Europeo, del Ministero del Lavoro e della Regione Lombardia (visualizza loghi FSE).

    Sbocchi occupazionali

    Il Tecnico della ristorazione opera nel settore della ristorazione e in particolare può svolgere la propria attività in alberghi e strutture simili, ristoranti e attività di ristorazione mobile, nell’ambito della fornitura di pasti preparati (catering per eventi) e in Mense (esiti occupazionali?)

     

    Sedi in realizziamo il corso

    La nostra Fondazione organizza questo corso nelle sedi di:

    Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi direttamente alle sedi.

  • Tecnico dei servizi di Sala e Bar

    Obiettivi del corso

    Il Tecnico dei servizi di sala e bar interviene con autonomia, nel quadro di azione stabilito e delle specifiche assegnate, contribuendo al presidio del processo della ristorazione attraverso la partecipazione all’individuazione delle risorse materiali e tecnologiche, la predisposizione delle condizioni e l’organizzazione operativa, l’implementazione di procedure di miglioramento continuo, il monitoraggio e la valutazione del risultato, con assunzione di responsabilità relative alla sorveglianza di attività esecutive svolte da altri. La formazione tecnica nell’utilizzo di metodologie, strumenti e informazioni specializzate gli consente di svolgere attività relative al servizio di sala e bar, con competenze funzionali alla programmazione e organizzazione dell’attività di sala e di bar, alla cura ed erogazione di un servizio avanzato.

    Competenze sviluppate nel corso di quarto anno

    Professionali:

    • Condurre le fasi di lavoro, sulla base degli ordini, coordinando l’attività di reparto
    • Identificare e fronteggiare situazioni di rischio potenziale per la sicurezza, la salute e l’ambiente nel luogo di lavoro, promuovendo l’assunzione di comportamenti corretti e consapevoli di prevenzione
    • Identificare le esigenze di acquisto, individuando i fornitori e curando il processo di approvvigionamento
    • Formulare proposte di prodotti/servizi, interpretando i bisogni e promuovendo la fidelizzazione del cliente
    • Predisporre il servizio in relazione agli standard aziendali, alle esigenze della clientela ed alle nuove mode/tendenze
    • Curare il servizio distribuzione pasti e bevande formulando proposte di prodotti adeguate per tipologia di abbinamento e momento della giornata
    Di base:
    • Competenza linguistica – lingua italiana
    • Competenza linguistica – lingua straniera
    • Competenza matematica, scientifico-tecnologica
    • Competenza storico, socio-economica

    Titolo rilasciato al termine del percorso

    Alla conclusione del percorso è previsto un esame di diploma per il rilascio dell’Attestato di Diploma professionale (IV livello EQF) valido su tutto il territorio nazionale.

     

    Requisiti di accesso e modalità di iscrizione

    Il corso si rivolge a ragazzi in possesso della qualifica triennale coerente con il percorso di questo anno ovvero: possesso della qualifica triennale di Operatore della ristorazione – servizi di sala e bar

    Per le iscrizioni è possibile rivolgersi direttamente alla segreteria della sede del corso a partire dal mese di giugno dell’anno di riferimento.

     

    Costi

    I corsi sono gratuiti grazie al cofinanziamento del Fondo Sociale Europeo, del Ministero del Lavoro e della Regione Lombardia (visualizza loghi FSE).

    Sbocchi occupazionali

    Il Tecnico dei servizi di sala e bar opera nel settore della ristorazione e in particolare può svolgere la propria attività in alberghi e strutture simili, ristoranti e attività di ristorazione mobile, nell’ambito della fornitura di pasti preparati (catering per eventi) e in bar e altri esercizi assimilati. (esiti occupazionali?)

     

    Sedi in realizziamo il corso

    La nostra Fondazione organizza questo corso nelle sedi di:

    Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi direttamente alle sedi.

  • Tecnico della trasformazione Agroalimentare

    Obiettivi del corso

    Il Tecnico della trasformazione agroalimentare interviene con autonomia, nel quadro di azione stabilito e delle specifiche assegnate, contribuendo al presidio del processo della trasformazione agroalimentare attraverso la partecipazione all’individuazione delle risorse, l’organizzazione operativa, l’implementazione di procedure di miglioramento continuo, il monitoraggio e la valutazione del risultato, con assunzione di responsabilità relative al coordinamento di attività esecutive svolte da altri. La formazione tecnica nell’utilizzo di metodologie, strumenti e informazioni specializzate gli consente di svolgere attività relative sia ai processi di trasformazione alimentare nei diversi settori, sia all’approvvigionamento e allo stoccaggio, con competenze di controllo di prodotto e di relazione con i fornitori.

    Competenze sviluppate nel corso di quarto anno

    Professionali:

    • Predisporre le fasi di lavoro, coordinando l’attività dei ruoli operativi
    • Identificare situazioni di rischio potenziale per la sicurezza, la salute e l’ambiente nel luogo di lavoro, promuovendo l’assunzione di comportamenti corretti e consapevoli di prevenzione
    • Sviluppare ed elaborare nuove ricette e miscele
    • Definire le esigenze di acquisto di materie prime e semilavorati, individuando i fornitori e gestendo il processo di approvvigionamento
    • Formulare proposte di prodotti, interpretando i bisogni e promuovendo la fidelizzazione del cliente
    • Organizzare e controllare ambienti e sistemi di stoccaggio di prodotti in ingresso e trasformati
    • Curare il controllo del prodotto redigendo la documentazione prevista dalle normative di riferimento
    Di base:
    • Competenza linguistica – lingua italiana
    • Competenza linguistica – lingua straniera
    • Competenza matematica, scientifico-tecnologica
    • Competenza storico, socio-economica

    Titolo rilasciato al termine del percorso

    Alla conclusione del percorso è previsto un esame di diploma per il rilascio dell’Attestato di Diploma professionale (IV livello EQF) valido su tutto il territorio nazionale.

     

    Requisiti di accesso e modalità di iscrizione

    Il corso si rivolge a ragazzi in possesso della qualifica triennale coerente con il percorso di questo anno ovvero: possesso della qualifica triennale di Operatore della trasformazione agroalimentare.

    Per le iscrizioni è possibile rivolgersi direttamente alla segreteria della sede del corso a partire dal mese di giugno dell’anno di riferimento.

     

    Costi

    I corsi sono gratuiti grazie al cofinanziamento del Fondo Sociale Europeo, del Ministero del Lavoro e della Regione Lombardia (visualizza loghi FSE).

    Sbocchi occupazionali

    Il Tecnico della Trasformazione agroalimentare opera presso panetterie e pastai artigianali, pasticcerie, gelaterie e presso aziende di trasformazione agroalimentare per la produzione di pasticceria e prodotti da forno (esiti occupazionali?)

     

    Sedi in cui realizziamo il corso

    La nostra Fondazione organizza questo corso nelle sedi di:

    Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi direttamente alle sedi.

  • Tecnico Agricolo

    Obiettivi del corso

     Il Tecnico agricolo interviene con autonomia nell’ambito dei processi gestionali, aziendali e produttivi attraverso la partecipazione all’individuazione delle risorse e delle possibilità di sviluppo dell’azienda agricola. Opera a seconda del contesto territoriale/produttivo di riferimento, dell’organizzazione operativa, dell’implementazione di procedure di miglioramento continuo, del monitoraggio e della valutazione del risultato, con assunzione di responsabilità concernenti il coordinamento di attività esecutive svolte da altri.

    La formazione tecnica nell’utilizzo di metodologie, strumenti e informazioni specializzate, rispetto alla coltivazione arborea e/o erbacea e/o ortofloricola, gli consente di svolgere attività relative: alla gestione dell’azienda agricola, con competenze funzionali alla scelta degli indirizzi produttivi, degli investimenti e delle filiere di commercializzazione nonché alla relazione con i fornitori, ai fatti amministrativo contabili, alla programmazione, organizzazione/sorveglianza delle fasi di lavoro e alla valutazione del processo/prodotto.

    Competenze sviluppate nel corso di quarto anno

    Professionali:

    • Scegliere l’indirizzo produttivo, il tipo e le forme di produzione, tenendo conto delle specificità del contesto di riferimento
    • Stabilire gli obiettivi della produzione, determinando le risorse umane e strumentali, i tempi ed i costi necessari per svolgere le produzioni
    • Valutare le scelte di investimento, effettuando stime di redditività e di impatto sui ricavi.
    • Effettuare le operazioni amministrativo-contabili dell`azienda, monitorando e valutando i risultati economici
    • Riconoscere e interpretare le richieste e tendenze del mercato
    • Predisporre lo stoccaggio e la conservazione di prodotti della produzione aziendale, di derrate e scorte
    • Definire le esigenze di acquisto di materiali, prodotti, macchine e attrezzature, individuando i fornitori e gestendo il processo di approvvigionamento
    • Valutare la rispondenza dei risultati intermedi e finali d’esercizio agli obiettivi quantitativi e qualitativi previsti dal programma gestionale aziendale
    • Rilevare i bisogni del cliente/committente coniugandoli con le opportunità tecniche e tecnologiche disponibili
    • Pianificare e organizzare le fasi di lavoro, sorvegliando l’attività di ruoli operativi
    • Identificare situazioni di rischio potenziale per la sicurezza, la salute e l’ambiente, promuovendo l’assunzione di comportamenti corretti e consapevoli di prevenzione
    Di base:
    • Competenza linguistica – lingua italiana
    • Competenza linguistica – lingua straniera
    • Competenza matematica, scientifico-tecnologica
    • Competenza storico, socio-economica

    Titolo rilasciato al termine del percorso

    Alla conclusione del percorso è previsto un esame di diploma per il rilascio dell’Attestato di Diploma professionale (IV livello EQF) valido su tutto il territorio nazionale.

     

    Requisiti di accesso e modalità di iscrizione

    Il corso si rivolge a ragazzi in possesso della qualifica triennale coerente con il percorso di questo anno ovvero: possesso della qualifica triennale di Operatore agricolo.

    Per le iscrizioni è possibile rivolgersi direttamente alla segreteria della sede del corso a partire dal mese di giugno dell’anno di riferimento.

     

    Sbocchi occupazionali

    Il Tecnico agricolo opera prevalentemente presso strutture che si occupano della cura e della manutenzione del verde o presso vivai (esiti occupazionali?)

     

    Sedi in cui realizziamo il corso

    La nostra Fondazione organizza questo corso nella sede di:

    Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi direttamente alla sede